lunedì 26 dicembre 2011

Wishlist

Buoni propositi per l'anno nuovo:
- rispetto per me stessa
- mettersi in forma
- pensiero zen positivo
- smettere di toccarmi l'anulare sinistro in cerca del mio anello
- trovare la mia casa
- coltivare i miei interessi
- smettere di annullarmi per qualcuno
- essere felice.

La fretta è in te
è solo che ti rivorrei.

venerdì 23 dicembre 2011

Beh.
Che dire.

Le Domande di Brian

"Ci tengo anch'io alla mia indipendenza!" esclamo, sebbene sia una menzogna di proporzioni epiche. Cosa mai dovrei farmene dell'indipendenza? Sapete cos'è l'indipendenza? "Indipendenza" è fissare il soffitto alle tre del mattino scavandoti i palmi delle mani con le unghie. "Indipendenza" è renderti conto che l'unica persona con cui hai parlato tutto il giorno è il commesso del negozio di liquori. "Indipendenza" è un pasto in offerta speciale nel seminterrato di Burger King il sabato pomeriggio. Quando Alice parla di "indipendenza" intende qualcosa  di completamente diverso: è il lusso di tutti quelli che sono troppo sicuri di sè, e indaffarati, e popolari, e attraenti per essere puramente e semplicemente "soli".

giovedì 22 dicembre 2011

Les Jours Tristes

It's hard, hard, to stand up for what's right and bring home the bacon
each night, hard, not to break down and cry, when every idea that
you tried has been wrong.

mercoledì 21 dicembre 2011

Spesso
mi vergogno
di perdere 
ancora tempo
dietro certe
puttanate.

giovedì 15 dicembre 2011

domenica 11 dicembre 2011

Tu che vieni giù
ad aprirmi il portone,
io che ti precedo
salendo le scale
e istintivamente
mi affretto perchè
ancora sono convinta 
che mi rincorrerai,
come facevi ogni volta,
per farmi il solletico.
E' stupido, lo so.

sabato 10 dicembre 2011

Trovami un modo semplice per uscirne.

Non cresci più, a tratti è normale,
Non si arrende più, il mio cuore
Cosa ti resta?
Il folle ride, penso a lei
Accorgersi di vivere nell’estasi
Cose che accadono qui
Il paradiso, è lei e non ho più rocce leggere ormai
My mind
Come puoi vivere a testa in giù
Come puoi vivere a testa in giù
Veglia in un sogno
Il paradiso è lei e non c’è più luce, per guardarci ormai
Cieca, il buio sole disinfesta
Gli alberi cadono al suolo
Riuscirò, se mi tiri giù, non riuscirò
Non respiri più, non riuscirò
Non riuscirò…
Come puoi vivere a testa in giù
Come puoi vivere a testa in giù.

giovedì 8 dicembre 2011

Outside the frame, is what we're leaving out
You won't remember anyway
I can go with the flow
But don't say it doesn't matter anymore
I can go with the flow.

lunedì 5 dicembre 2011

sabato 3 dicembre 2011

Oggi sono entrata in una 
gioielleria e ho chiesto
se fosse possibile
cancellare ciò che 
resta di noi.
Sai cosa mi hanno 
risposto?
Che avevano
troppo poco
su cui lavorare,
che non ne sarebbe 
valsa la pena.
Come dargli torto. 

lunedì 28 novembre 2011

La burocrazia dei sentimenti

Eccola.
Un'altra data 
significativa 
per questo 
stillicidio
che una volta
chiamavamo
rapporto.
Il 15/12
separeremo 
del tutto
i nostri beni
materiali,
lasciandoci 
con una finta
cordialità
di rito, 
che nasconde
una ben
più profonda
amarezza.


domenica 27 novembre 2011

Come Back

And the days, they linger on
And every night, what I'm waiting for
Is the real possibility I may meet you in my dreams.
And sometimes you're here and you're talking back to me
Come the morning I could swear you're next to me
And it's okay.

sabato 26 novembre 2011

The Golden Bachelor

Le velleità ti aiutano a scopare quando i soldi sono troppi o troppo pochi e non sei davvero ricco, né povero davvero, nel posto letto che non paghi per intero.
Le velleità ti aiutano a campare quando mancano sei giorni all'analista ed è tutto così facile, o così difficile, nell'altro divanetto che non paghi per intero.


domenica 20 novembre 2011

Come si cambia per non morire.

Oggi farò una cosa
che non avrei mai 
avuto il coraggio di fare 
qualche mese fa.
Andare al cinema da sola.
Sì, lo so. 
E' una piccola cosa.
Di poco conto.
Tantissimi persone
lo fanno.
Ma io l'ho sempre
trovata deprimente.
Un po' come 
pranzare fuori
da soli.
Diciamo che è una scelta
dettata dal bisogno di svago,
più che una piccola 
rivoluzione personale.
Ma in fondo si dice
proprio così, no?
Far di necessità
virtù.
Solo che io non 
ci trovo nulla
di incoraggiante.








sabato 19 novembre 2011

Crucify

Why do we
Crucify ourselves
Every day
I crucify myself
Nothing I do is good enough for you
Crucify myself
Every day
And my heart is sick of being in chains.

martedì 15 novembre 2011

sabato 12 novembre 2011

Muddy Love

Monterosso,
Vernazza
Corniglia,
Manarola,
Riomaggiore
Moneglia.
Erano così belle
e vitali
sotto un sole
di fine aprile
insolitamente
caldo
e le spiagge
invase dai primi bagnanti.
Girando in macchina
alla ricerca di uno sperduto
agriturismo
a Ceparana,
ascoltando Bandiera Bianca
e ridendo come bambini,
il mondo ci era
sembrato
meraviglioso.
Adesso è tutto
ironicamente
inondato dal fango.
Sarà un segno.

mercoledì 9 novembre 2011

Ci sono giorni come oggi
in cui sono così stanca
da riuscire a stento
a comporre un pensiero.
E non è vero che
il lavoro, gli impegni
occupano la mente.
Semplicemente spengo
il flusso di ricordi angoscianti.
Ma li sento che sono lì, 
dietro al muro
e non smettono di spingere.
Sostituisco un'ansia con
molte altre.
Di natura diversa, certo, 
ma pur sempre preoccupazioni.

domenica 6 novembre 2011

Vergognati.
Vergognati.
Vergognati.
Vergognati.
Ti prego, vergognati.

mercoledì 2 novembre 2011

Light Years Ago


Va tutto bene
va tutto bene:
ci siamo solo 
persi di vista.

Va tutto bene
va tutto bene:
ci vuole tempo
per ricominciare,
per abituarsi
alla fine.

Abituarsi alla fine

Se non ci credi più, se dormi e sei più stanco.
se oggi è già domani e non è successo niente
se l'hai capito già, e poi non riesci a dirlo
che i nostri sogni sono più tristi uno dell'altro

Va tutto bene, va tutto bene: ci siamo solo persi di vista.
va tutto bene, va tutto bene: ci vuole tempo per ricominciare,
per abituarsi alla fine, per abituarsi alla fine

Se guardi un po' più in là, dove non sei gradito
e scopri che qualcuno lascia impronte indisturbato
e sposta i mobili con una mano in tasca
nemmeno sa che tu non c'eri mai riuscito

E' tutto vero, è tutto vero: ci siamo solo persi di vista
è tutto vero, è tutto vero: ci vuole tempo per ricominciare,
per abituarsi alla fine, per abituarsi alla fine

Queste sono le foto dei tuoi polmoni tra 10 anni
tra 10 anni avrò nuovi polmoni e tutto il tempo per risporcarli

Tutte le madri, che di notte, sostituiscono i pesci
lasciano noi lì a galleggiare a cercare un modo per andare a fondo

Quando mi sveglio e non mi ricordo cos'è successo negli ultimi anni
Cos'è successo negli ultimi anni? sono le piante a togliermi l'aria
Io sono nato da qualche mese, conto di vivere per qualche mese
c'è solo un modo per vedere oltre, pianificare la propria morte

Ed è fare debiti, è fare debiti, è fare debiti, è fare debiti,
e fare debiti, e fare debiti, e fare debiti, e fare debiti

Ci vuole tempo per ricominciare
per abituarsi alla fine, per abituarsi alla fine,
per abituarsi alla fine, per abituarsi alla fine.

domenica 30 ottobre 2011

Dìa de los muertos, 
mi cogli ogni anno impreparata.

Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.

I Hate Sundays.

E le domeniche in famiglia.
Perché, quando realizzi 
che la TUA famiglia, 
o quella che almeno 
pensavi fosse tale, 
non c'è più 
(o forse non c'è mai stata?)
è sparita,
frantumata,
disgregata.
Allora le domeniche 
diventano la cosa
più intollerabile,
un buco nero 
che ti divora
fino a lunedì mattina.
E non aspetti 
nient'altro che veder
sorgere un nuovo giorno
che ti impegni i pensieri.



Sono carente ultimamente. 
Su tutti i fronti.


Sono carente di
vitamine
capelli
autostima
emozioni
affetto
rispetto verso me stessa
e verso gli altri
buonumore
buona forma fisica
sesso
empatia
dignità
concentrazione
buoni propositi
spinta
produttività
interesse
pazienza
sollievo
lacrime
sangue.









sabato 29 ottobre 2011

Sei un genio del male, veramente.
Anzi, come dice il saggio, sei un dritto.
Continua pure così.
Maledetto iPhone.

Giving Up On Me

E' proprio quando pensi che tutto è passato,
che forse hai smesso di piangere ogni mattina
appena ti svegli,
che forse hai cominciato a costruire
lentamente la tua individualità.
E' esattamente in questo momento
che alla fine cedi.
Cedi sotto il peso delle aspettative degli altri.
Cedi sotto il peso della tua scarsa autostima.
Semplicemente cedi.
E ti chiedi che senso abbia tutto questo.

mercoledì 26 ottobre 2011

Le Coppie

Le coppie si fanno i regali, festeggiano un mese, sei mesi e poi gli anni a cena al Pigneto e poi tornano a casa che al Fish'n'Chips oltretutto c'è fila. In macchina cala il silenzio, lei è scocciata e si guarda allo specchio. Lui fa finta di niente alza la musica e guida da brillo. Ma non li fermano quasi mai. Anche i vigili più stronzi non li fermano quasi mai.

Le coppie escono insieme e vanno ai concerti tenendosi strette: lui le ha fatto conoscere il gruppo ed essendo più alto l'abbraccia da dietro. Lei scherza sul fatto che in fondo il tipo che canta è piùttosto carino. Lui la ignora e per altri motivi più tardi s'incazza. Ma non si lasciano quasi mai. Non arrivano al punto di rottura quasi mai.

La statistica afferma che spesso chi dà il primo bacio nel seguito del primo amplesso sarà quello che ne uscirà male.

Le coppie si dicono basta e sui social network non sono più amici. Lei comunque sostiene che lui abbia fatto di tutto per farsi lasciare. Dopo mesi lo incontra a una festa e guarda di striscio se l'altra è più fica. Si dicono non rimaniamo estranei o nemici. Ma non ci riescono quasi mai. Neanche i meglio intenzionati ce la fanno quasi mai.

La statistica afferma che spesso il primo a staccarsi dal primo dei baci è lo stesso che alla fine dirà di troncare.

domenica 23 ottobre 2011

Isn't it ironic?

Da oggi sono trascorsi cinque anni
e la nostra casa si può vendere.
Sono stati cinque anni intensi
teneri, terribili e a tratti tragicomici. 
In fondo cinque anni di condivisione
sono pur sempre cinque anni.
Per non parlare degli altri sei.
Insomma, non ti sembra
piuttosto ironico che tutto finisca
nel momento stesso in cui è cominciato? 
Se fossi fatalista potrei dire che 
il destino di questa convivenza 
era già segnato sul nascere.
Ma non lo sono.
Credo invece che tutto ciò 
che pensiamo e che facciamo
porti delle conseguenze.
Però, dai, non è ironico?

sabato 15 ottobre 2011

Good Woman

I want to be a good woman
And I want, for you to be a good man
This is why I will be leaving
And this is why, I can't see you no more
I will miss your heart so tender
And I will love
This love forever.

mercoledì 12 ottobre 2011

domenica 9 ottobre 2011

CSI - Linea Gotica - "E ti vengo a cercare"

Dovrei cambiare l'oggetto dei miei desideri
non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
fare come un eremita
che rinuncia a sé.




I Hate Sundays.

E' stupido investire
qualcosa su una persona
che conosci poco
e di cui non conosci nemmeno
l'opinione o l'idea che
si è fatto di te.
E soprattutto che non sai
nemmeno se rivedrai.
E' stupido.
E' infantile.
E'superficiale e rischioso
anche solo fantasticare.
Almeno per me.
Solo il mio disperato bisogno
di piacere agli altri,
di contatto umano,
poteva portarmi
a considerarti come
il mio pensiero felice.
Mi sento decisamente
patetica, perchè non
sono in grado di
apprezzarmi da sola.
Take me out tonight
Where there's music and there's people
And they're young and alive
Driving in your car
I never never want to go home
Because I haven't got one
Anymore.

sabato 8 ottobre 2011

OK Go - "Maybe, This Time"

So listen, I'm not trying to prove anything at all here,
but don't you think that maybe, this time, you were wrong?



Non trattengo più nulla.

martedì 4 ottobre 2011

Lentamente tra una pagina e l'altra di un libro qualunque
ingannavo l'attesa già settembre poche voci distanti e
un autunno distratto al di là dei vetri
quasi speravo che non arrivassi più
quasi credevo che non mi mancassi eppure stavo aspettando
Distrarsi sembrava piuttosto facile
credevo di sopportare la tua indifferenza
cercando pretesti e rimedi inutili
eri tu quel tasto dolente eri tu autunno dolciastro eri tu
Freddamente valutavo i miei limiti
i gesti avventati le frequenti rinunce
era tardi mi bruciavano gli occhi fissavo il soffitto
il mio letto disfatto
quasi speravo che non arrivassi più
quasi credevo che non mi mancassi eppure stavo aspettando
Distrarsi sembrava piuttosto facile
credevo di sopportare la tua indifferenza
cercando pretesti e rimedi inutili
eri tu quel tasto dolente eri tu autunno dolciastro eri tu
eri tu quel tasto dolente eri tu autunno dolciastro eri tu
Autunno dolciastro.

domenica 2 ottobre 2011

Neverending headache.

Se prima potevo
avere qualche
dubbio,
adesso non ne ho
assolutamente più.

Sarai il mio
cazzo di
mal di testa
per tutta la
mia cazzo di
vita.

giovedì 29 settembre 2011

Pretending to be myself again
acting as if I was who I am
wearing the clothes that I always wear
and doing the usual thing to my hair

pretending to be myself again
imitating the person I've always been
legally changing my name to my name
and making believe I'm exactly the same

a bunny in a bunny suit
tiger in a tiger mask
who in the world do you think that I am
I suppose it depends on who you ask

of all the disguises I've ever worn
I flatter myself in the most sincere form
still I'm kept at a distance by friends
for just pretending to be myself again

a bunny in a bunny suit
vampire with plastic teeth
who in the world do I think that I am
I guess it depends on who I believe.

lunedì 26 settembre 2011

Moving on?

Quando ho la sensazione
di aver ormai esaurito
le parole, i pensieri,
i ragionamenti
su un argomento,
non so veramente
come sentirmi.
Vuol dire che
finalmente lo scoglio
è stato aggirato?
Che mi sto costruendo
una quotidianità?
O forse sono io
che non provo
più niente?


venerdì 23 settembre 2011

23 Settembre 2011

Oggi ho cambiato residenza.
Neanche a farlo apposta,
esattamente 3 mesi dopo.

mercoledì 21 settembre 2011

Sarà decisamente
un lunghissimo
solitario
e angosciante
inverno.

domenica 18 settembre 2011

Anche la disperazione impone dei doveri
e l'infelicità può essere preziosa.
Non si teme il proprio tempo
è un problema di spazio.
Nella vita bisogna muoversi.
Ma in un altro senso è triste recidere le proprie radici.
A volte un posto ti entra proprio nelle ossa.
E quando lo lasci, lasci una parte di te.

So slowly.

Non posso passare
così le mie giornate.
Sperando che
la mia vita
prenda una piega diversa,
attaccandomi a speranze
vane e autoindotte.
Mi sento
triste,
sola
e decisamente
inadatta
alle relazioni
interpersonali.
Sì.
Ci vuole
del tempo.
Ma io
non ne
ho.

mercoledì 14 settembre 2011

Pleased to meet you,
Mr. Mario Rossi.
Sei più banale del
nome che hai
scelto.

mercoledì 7 settembre 2011

A Little Help From My Friends

Posso dire una cosa?
No, perchè devo assolutamente dirla.
Io non voglio crogiolarmi nel dolore,
anche perchè al momento non provo
nessun sentimento per qualsiasi
aspetto della vita.
La mia e quella degli altri.
Non sono il tipo che ama attirare l'attenzione.
Ed è pur vero che certe cose ti segnano
e che si deve avere la forza di uscirne
da soli, senza creare nuove dipendenze
e senza trovarsi dei sostituti.
Ma a little help from my friends
non guasterebbe.

domenica 4 settembre 2011

What's Next?

Facendo un bilancio di
questi ultimi due mesi,
il primo pensiero che
mi angoscia è rivolto
alla mia povera
Mila.
Cosa le succederà?
Dove andrà a vivere?
E soprattutto, come vivrà
questi anni che le restano?
Misera spettatrice
delle nostre nefandezze.
Cos'altro dovrà subire
a causa del nostro egoismo?
Cerchiamo di curare
noi stessi a scapito di
un animale innocente,
che altro non chiede
se non la sua casa e
i suoi padroni.
Probabilmente è vero che
gli animali si adattano meglio
alle nuove situazioni rispetto
alle persone,
ma io non me la sento
di riversarle addosso
tutta questa merda.
E tu invece?

sabato 3 settembre 2011

You Put a Spell on Me

Mi hai marchiato,
questa è la sensazione.
O forse è un modo
molto comodo
per giustificare
la mia inadeguatezza.

mercoledì 31 agosto 2011

Dormi.

Dolce è il dolore che porti negli occhi,

quanto il perdersi dentro di te.

Ed il lieve infuriare di rabbia che porti

aggrappata alla fragilità.

Dormi che è meglio pensarci domani

alla muta distanza che scorre tra noi

quando non sei vicino a scaldare i miei sogni,

quando i sogni nemmeno son qui.

Dormi che è meglio

dormi che è meglio

dormi che è meglio

dormi che è meglio così.

Non immagini quanto sia dolce sfiorare

dai tuoi incerti sorrisi la felicità.

Anche solo per pochi secondi capire

che qualcosa di buono c’è in me.

Dormi che è meglio

dormi che è meglio

dormi che è meglio per noi.

Dormi che è meglio

dormi che è meglio

dormi che è meglio così.

sabato 27 agosto 2011

Abitudine tra noi

è un soggetto da evitare

tra le frasi di dolore, gioia,

nei desideri,

non ci si è concessa mai.

Dolce e instabile condanna

mi hai portato troppo in là:

vedo solo sbarre, vedo una prigione umida,

vedo poca verità.

Come fare a dirtelo che non ci sei più dentro

me e che

siamo l'eco di parole intrappolate in fondo

al cuore.

Come fare a dirtelo che non ci sei più dentro

gli occhi miei,

che siamo solamente

incomprensione e lacrime.

Ci sarebbe da capire

come è stato facile

congelarsi sotto tutti i nostri desideri

e sentirli inutili.

Come fare a dirti

che non c’è più spazio per progetti

e tanto non ne abbiamo mai fatti

e che sarebbe stupido.

Come fare a dirti che ho voglia di morire

come in fondo sto facendo già da un po’.

Vorrei
delle cose belle
a cui
pensare.

giovedì 25 agosto 2011

The Sick Rose

O Rose, thou art sick!
The invisible worm
That flies in the night,
In the howling storm,

Has found out thy bed
of crimson joy:
And his dark secret love
Does thy life destroy.

mercoledì 24 agosto 2011

Leaving.

Oggi
è stato
veramente
faticoso.
Svuotare l'armadio,
inscatolare
i miei libri,
rintracciare
tutti i più minuscoli pezzi
di questa assurdità
che è stata
la nostra
vita insieme.
E ti giuro
che la cosa più
dolorosa in assoluto
è la tua totale
mancanza di
consapevolezza.


lunedì 22 agosto 2011

You Are a Walking Dead.

Ogni volta
è uno schiaffo
sempre più
forte.
La persona
che conoscevo
è morta.
Adesso
ci sei
tu
e
mi fai
decisamente
schifo.

domenica 21 agosto 2011

My ears are screaming.

Seconda estate senza di te.
Secondo foro all'orecchio.
Penso che in futuro ne farò
molti altri.

A Place Called Home - 19 Agosto 2011

Ed eccomi qui.
Sabato prenderò un treno per tornare alla vita reale. Non posso nemmeno dire che tornerò a casa. Perchè adesso io una casa non ce l'ho più. Ormai possiedo solo la metà di quattro mura e non posso neanche ritenerle realmente mie.
La verità è che la mia casa eri tu.
E lo so che continuare a pensare una cosa del genere, a due mesi di distanza, è malsano. Su questo non ho dubbi. Perchè considerare te come il mio rifugio sicuro, non solo è malsano, ma del tutto sconsiderato. Sei una persona fragile, patologicamente dipendente, inaffidabile, bugiarda e decisamente egoista. Ma io per assurdo mi sentivo protetta solo lì, tra le tue braccia.
Chi mi vuole bene, pensa che dovrei essere più reattiva, decisa, sicura di me e soprattutto incazzata e vendicativa. E per molti versi ho imparato ad esserlo. Non mi hai dato molte altre alternative in fondo. Però spesso mi ritrovo ancora a chiedermi se dovesse veramente finire. Oltretutto in questo modo meschino e ignobile. Tu invece probabilmente rientri dalle vacanze mentalmente rigenerato e con una nuova cotta, totalmente incurante di qualsiasi conseguenza.
E' un finale molto amaro direi.
Come dice Sara, quando finisce una storia importante, una parte di noi semplicemente muore. Siamo solo zombie, quindi conviene truccarsi bene, per far sì che gli altri non se ne accorgano.

mercoledì 10 agosto 2011

Shooting Stars.

Cadono
le stelle,
ma io
desidero
che cada
solo
tu.
Chissà
se si
avvererà.

martedì 9 agosto 2011

Summer on a solitary beach.

Qualsiasi cosa
faccia
pensi
tenti
ancora
non basta.
Un attimo
riesco a
vedere oltre,
mentre
l'attimo dopo
mi torni in
mente
e vorrei solo
scomparire.

sabato 6 agosto 2011

You're a Bad Cold.

Devo
sforzarmi
di immaginare
che tu sia
come
un raffreddore.
La sensazione
di malessere
che mi
provochi
andrà via
a breve.
E finalmente
potrò ricominciare
a respirare.

giovedì 4 agosto 2011

Sadness.

Sai cos'è che mi fa
incazzare veramente?
La tua leggerezza.
Due mesi fa,
pagando la rata del condominio,
indeciso sulla dicitura
da apporre,
hai candidamente
affermato:
"Famiglia Volpi - Fino.
Perchè siamo una
FAMIGLIA, non è vero?"
E in quel momento,
dopo tutta
la tempesta emotiva
dell'inverno,
mi si era davvero
scaldato il cuore.
Che stupida.

Vento d'Estate.

Spero che quest'anno
Leuca sia terapeutica.
Voglio lasciarmi alle spalle
il pallore di quest'ultimo mese
e godermi finalmente
un nuovo e abbronzatissimo domani.

martedì 2 agosto 2011

Everybody hurts.

When the day is long and the night, the night is yours alone,
When you're sure you've had enough of this life, well hang on.
Don't let yourself go, 'cause everybody cries
and everybody hurts sometimes.

domenica 31 luglio 2011

martedì 26 luglio 2011

Love sucks.

Pensare che
saremmo invecchiati
insieme
è stato
decisamente
ingenuo
da parte mia.
Ma cosa ci
vuoi fare?
Ci ho creduto,
fino alla fine.
Ero convinta
che il nostro
rapporto,
anche tra gli
alti e bassi,
fosse una
perla rara.
Che fossimo
semplicemente
fatti l'uno
per l'altra.
E che questo
bastasse.
E nonostante
tutto,
sono ancora qui
a pensare
che mi manchi
e che non
troverò
mai più
qualcuno
come te.

Ricominciare?

Sarà dura
lasciare questo posto
e la mia adorata
Mila.
Sarà la cosa più
difficile da affrontare
in questo squallido
gioco delle parti
a cui mi esponi.
Raccogliere
i pezzi
non è poi così
immediato
come sostengono
in molti.
E nemmeno
l'emozione
di una nuova
vita
mi consolerà.
E collezionarli
uno ad uno,
come se fossero
le tessere
di quel puzzle
che ti piaceva tanto,
sarà faticoso
e snervante.
Ma tu
non mi lasci
altro che
questo.
Una bella
eredità,
non trovi?

domenica 24 luglio 2011

Today I'm celebrating.

Celebrating
one month of
your absence
with an expensive and
nasty mexican dinner,
red wine and
a sea of mud.

sabato 23 luglio 2011

Mai come ieri.

Sai,
ci sono giorni
come ieri e come oggi
in cui penso
che la felicità
sia tutta qui.
Riuscire
ad avere il controllo
della propria vita
senza dover
dipendere
da qualcuno
che in realtà
giorno dopo giorno
non ha fatto altro
che calpestarmi
come se fossi
invisibile.

Sì.
Lasciarti andare
è la cosa migliore
che abbia
mai fatto.

Praise You - Fat Boy Slim



E c'era anche la nostra canzone.
Il sottofondo del nostro primo bacio.
Ma tu non eri lì.
Tu non c'eri.


giovedì 21 luglio 2011

lunedì 18 luglio 2011

domenica 17 luglio 2011

16 Luglio 2011

Ieri
sarebbe stato
un giorno bellissimo
per me.

Ieri
avresti sigillato
con un sì
le tue bugie.


Quello che resta.

Non voglio che di te mi resti tutto questo.
Sarebbe straziante se ogni volta
che inciampassi nel tuo ricordo
mi venissero in mente solo
tutta la rabbia, le bugie, il distacco.
Vorrei essere più forte
smettere di lasciarmi andare così tanto
a pensieri e parole così carichi di aggressività.
Io non sono così, odio la persona dura
che sto diventando.
E arrabbiarmi,
perdere totalmente la stima di te
non mi farà mai stare meglio.
Te ne sei andato così,
con due parole
e questo non mi aiuta di certo.
Quand'è che siamo cambiati così tanto?
Quando abbiamo smesso di curarci l'un l'altro?
Quando ho smesso di vedere la persona
che avevo di fianco
per ciò che realmente era?



Le persone hanno la propria vita da gestire piuttosto che ascoltare i miei piagnucolii.
I'm pretending you're dead.

giovedì 14 luglio 2011

lunedì 11 luglio 2011

You don't care about us and you never did.

If it's a bad day, you try to suffocate.
Another memory... scarred.
If it's a bad case, then you accelerate,
You're in the getaway... car.

You don't care about us.
You don't care about us.
You don't care about us.
You don't care about us.

If it's a bad case, you're on the rampage.
Another memory... scarred.
You're at the wrong place, you're on the back page,
You're in the getaway... car.

You don't care about us.
You don't care about us.
You don't care about us.
You don't care about us.

It's your age, It's my rage.
It's your age, It's my rage.

You're too complicated, we should separate it.
You're just confiscating, you're exasperating.
This degeneration, mental masturbation.
Think I'll leave it all behind, save this bleeding heart of mine.

It's a matter of trust.
It's a matter of trust.
It's a matter of trust.
It's a matter of trust.
Because..
You don't care about us...
You don't care about us...
You don't care about us...
You don't care about us.

It's your age, It's my rage.
It's your age, It's my rage.

Without you I'm nothing

_

Fanculo a tutti direi.

domenica 10 luglio 2011

9 Luglio 2011

Potresti essere qui
a contemplare con infantile stupore
questo cielo stellato.
Già.
Potresti.
Ma non ci sei.
Non ci sei accanto a me
a scaldarmi dalle folate di
vento gelido.
Non ci sei a prendermi in giro
per l'apparecchio.
Non ci sei.

giovedì 7 luglio 2011

mercoledì 6 luglio 2011

Whomsoever I've cured I've sickened now
Whomsoever I've cradled I've put you down
I'm a search light soul they say
But I can't see it in the night
I'm only faking when I get it right
When I get it right
Well I fell on black days
I fell on black days.

lunedì 4 luglio 2011

Non mi resta che prendere tutto il mio amore per te e riporlo in un cassetto,
insieme ai sogni infranti, ai progetti e alle ambizioni più belle che ho.
Sarebbe bello rincontrarsi nei pensieri, nel mio mondo ideale.

Già. Sarebbe bello.

domenica 3 luglio 2011

Gonna be a liar? Lie to me.

Say goodbye, don't follow.

Hey, I ain't never coming
Home
Hey, I'll just wander my
Own road
Hey, I can't meet you here tomorrow
Say goodbye don't follow
Misery so hollow

Hey you, you're livin'
Life full throttle
Hey you, pass me down that
Bottle, yeah
Hey you, you can't shake
Me round now
I get so lost and don't
Know how
And it hurts to care, so I won't now

Forgot my woman, lost my
Friends
Things I'd done and where
I've been
Sleep in sweat the mirrors
Cold
See my face it's growin'
Old
Scared to death no reason
Why
Do whatever to get me by
Think about the things I
Said
Read the page it's cold
And dead.

Take me home
Yeah, take me home
Take me home
Take me home,
Take me home.

Say goodbye, don't follow.


giovedì 30 giugno 2011

martedì 28 giugno 2011



Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior_
E la cosa più difficile, oltre a sopportare tutto lo straziante contorno fatto di spartizioni e giudizi, sarà non poterti più toccare, abbracciarti, baciarti. Sapere che non sono più importante per te, che ciò che penso, in fondo non conta e soprattutto che non mi vedrai mai più come mi vedevi un tempo, come io ti vedo tutt'ora.

sabato 25 giugno 2011

Non riesco ad arrendermi
A tutti i miei sbagli
Sei tutti i miei sbagli.


venerdì 24 giugno 2011

giovedì 23 giugno 2011

Tonight is done.
We had all we needed.
But we didn't learn to use it.

You have to get out of my life.
Non si scappa al karma.

mercoledì 15 giugno 2011

Un pomeriggio d'inverno,
ma caldo e assolato come il tuo viso
immerso tra i ciottoli della piazza.
Sensazioni di lana sdrucita e tabacco
sciarpe e tintinnio di tazzine da caffè.
Ti aspetto e ogni giorno
mi spengo poco per volta
e ho dimenticato il tuo volto.

venerdì 10 giugno 2011

Society, have mercy on me
I hope you're not angry, if I disagree
Society, crazy indeed
Hope you're not lonely
Without me.

mercoledì 8 giugno 2011

martedì 7 giugno 2011

Present Tense

Do you see the way that tree bends? Does it inspire?
Leaning out to catch the sun's rays...a lesson to be applied.
Are you gettin' something out of this all-encompassing trip?

You can spend your time alone, redigesting past regrets
Or you can come to terms and realize
You're the only one who can forgive yourself
Makes much more sense to live in the present tense.

Have you ideas on how this life ends?
Checked your hands and studied the lines?
Have you the belief that the road ahead ascends off into the light?
Seems that needlessly it's gettin' harder
To find an approach and a way to live.
Are we gettin' something out of this all-encompassing trip?

You can spend your time alone redigesting past regrets
Or you can come to terms and realize
You're the only one who cannot forgive yourself
Makes much more sense to live in the present tense.

Light Years_

With heavy breath, awakened regrets
Back pages and days alone that could have been spent
Together...but we were...miles apart
Every inch between us becomes light years now
No time to be void or save up on life
Oh, you got to spend it all...

giovedì 2 giugno 2011

lunedì 30 maggio 2011

sabato 28 maggio 2011

My Body Is a Cage

My body is a cage that keeps me
From dancing with the one I love
But my mind holds the key

My body is a cage that keeps me
From dancing with the one I love
But my mind holds the key

I'm standing on a stage
Of fear and self-doubt
It's a hollow play
But they'll clap anyway

My body is a cage that keeps me
From dancing with the one I love
But my mind holds the key

You're standing next to me
My mind holds the key

I'm living in an age
That calls darkness light
Though my language is dead
Still the shapes fill my head

I'm living in an age
Whose name I don't know
Though the fear keeps me moving
Still my heart beats so slow

My body is a cage that keeps me
From dancing with the one I love
But my mind holds the key

You're standing next to me
My mind holds the key
My body is a

My body is a cage
We take what we're given
Just because you've forgotten
That don't mean you're forgiven

I'm living in an age
That screams my name at night
But when I get to the doorway
There's no one in sight

My body is a cage that keeps me
From dancing with the one I love
But my mind holds the key

You're standing next to me
My mind holds the key

Set my spirit free
Set my spirit free
Set my body free

Arcade Fire - My body is a cage - TT

lunedì 16 maggio 2011

Why do you act like you don't know
what in the world I'm talking about?

martedì 10 maggio 2011

Bunny in a Bunny Suit

Pretending to be myself again

acting as if I was who I am

wearing the clothes that I always wear

and doing the usual thing to my hair


Pretending to be myself again

imitating the person I've always been

legally changing my name to my name

and making believe I'm exactly the same


A bunny in a bunny suit

tiger in a tiger mask

who in the world do you think that I am

I suppose it depends on who you ask


Of all the disguises I've ever worn

I flatter myself in the most sincere form

still I'm kept at a distance by friends

for just pretending to be myself again


A bunny in a bunny suit

vampire with plastic teeth

who in the world do I think that I am

I guess it depends on who I believe

sabato 7 maggio 2011

lunedì 18 aprile 2011

Le Vent Nous Portera

Ricordo la tranquillità dei pomeriggi afosi e azzurri, dove tutte le giornate erano cariche di aspettative e di eccitazione, quando incontrarsi era un evento da scolpire nella memoria.

Ricordo il mare, il calore della pelle scottata dal sole, l’odore dolciastro del vento d’estate e tutto quel senso di novità, di scoperta, come se fossimo dei pionieri in una terra selvaggia e sconosciuta. Rivedo l’acqua scintillante e le piccole pozze di acqua salata che si formavano tra gli scogli, i granchietti verdognoli che sgattaiolavano frettolosamente da sotto una pietra all’altra, guardinghi e sospettosi come se fossero inseguiti da qualche presenza misteriosa. La spiaggia su cui ci stendevamo era formata da una sabbia a grana grossa, un misto di piccolissime pietroline gialle e residui di conchiglie triturate da anni e anni di erosione.


E le sensazioni. Restano ancora impresse nella mia mente come un marchio indelebile.

Quelle sensazioni che solo in quel preciso istante della vita si possono provare, così devastanti e vivide quasi da graffiarti la pelle. Un’unica prospettiva, che faceva apparire gli attimi come un’eternità, quando in fin dei conti erano solo ore.

mercoledì 13 aprile 2011

Oh, Mrs Dalloway, dai sempre feste per coprire il silenzio.
Perché una volta che il male di leggere si è impadronito dell'organismo, lo indebolisce tanto da farne facile preda dell'altro flagello, che si annida nel calamaio e che suppura nella penna.
Lascio a te queste impronte sulla terra
tenere dolci, che si possa dire:
qui è passata una gemma o una tempesta,
una donna che avida di dire
disse cose notturne e delicate,
una donna che non fu mai amata.
Qui passò forse una furiosa bestia
avida sete che dette tempesta
alla terra, a ogni clima, al firmamento,
ma qui passò soltanto il mio tormento.

domenica 10 aprile 2011

The Fly

Little Fly,
Thy summer's play
My thoughtless hand
Has brush'd away.

Am not I
A fly like thee?
Or art not thou
A man like me?

For I dance,
And drink, and sing,
Till some blind hand
Shall brush my wing.

If thought is life
And strenght and breath,
And the want of thought is death;

Then am I
A happy fly
If I live
Or if I die.

mercoledì 6 aprile 2011

We won't have a thing
So we got nothing to lose
We can all be free
Maybe not with words
Maybe not with a look
But with your mind.
L'incoscienza dei vent'anni, le emozioni così vivide da graffiare la pelle sono così presenti nella mia testa come se fosse ieri. E' tutto il resto che non coincide.
And the raven, never flitting, still is sitting, still is sitting On the pallid bust of Pallas just above my chamber door; And his eyes have all the seeming of a demon's that is dreaming, And the lamp-light o'er him streaming throws his shadow on the floor; And my soul from out that shadow that lies floating on the floor... Shall be lifted - nevermore!

martedì 5 aprile 2011

Tears are running down your breast
and your friends baby they treat you like a guest.

domenica 3 aprile 2011

Waitin', watchin' the clock, it's four o'clock, it's got to stop
Tell him, take no more, she practices her speech
As he opens the door, she rolls over...
Pretends to sleep as he looks her over
She lies and says she's in love with him, can't find a better man...
She dreams in color, she dreams in red, can't find a better man...
Can't find a better man.

Talkin' to herself, there's no one else who needs to know...
She tells herself, oh...
Memories back when she was bold and strong
And waiting for the world to come along...
Swears she knew it, now she swears he's gone
She lies and says she's in love with him, can't find a better man...
She dreams in color, she dreams in red, can't find a better man...
She lies and says she still loves him, can't find a better man...
She dreams in color, she dreams in red, can't find a better man...
Can't find a better man.
Yeah...

She loved him, yeah...she don't want to leave this way
She feeds him, yeah...that's why she'll be back again
Can't find a better man.
La primavera in fin dei conti è una fregatura.
Tutti questi colori, tutti i profumi, le piante che rinascono dopo essere state congelate dall'inverno, gli insetti che svolazzano di fiore in fiore, ti fanno sentire come se anche tu potessi liberarti dalla pelle morta dei tuoi errori di valutazione, dalle scelte sbagliate, dalle situazioni complicate.
E invece no.
La natura riattiva il suo ciclo vitale e tu sei ancora fermo lì.

lunedì 7 marzo 2011

Ci sedemmo dalla parte del torto,
poichè tutti gli altri posti erano occupati.

sabato 5 marzo 2011

venerdì 4 marzo 2011

E se diventi una farfalla nessuno pensa più a ciò che è stato
quando strisciavi per terra e non volevi le ali.

giovedì 3 marzo 2011